Cerca nel blog

#2 UNA LUNGA ESTATE CRUDELE, Alessia Gazzola

Titolo: Una lunga estate crudele

Autore: Alessia Gazzola
(sito ufficiale


Editore: Longanesi



Prezzo: 16,40 

Pagine: 320 pag.

Genere: Giallo, Comico

Tempo di lettura: 2/3 giorni



Ammetto che tendo a snobbare un po' gli autori Italiani che si lanciano, per così dire, nel filone dei gialli, eppure la Gazzola riesce a mantenere incollati alle pagine persino i lettori scettici come me.

La trama è incentrata su Alice Allevi, una specializzanda in medicina legale che si trova a gestire alcuni casi in collaborazione con il commissario Calligaris.
Questa volta l'indagine avverrà sull'omicidio di Flavio, un attore scomparso decenni prima e rinvenuto all'interno di una stanza segreta del teatro stesso quando ormai tutte le prove sono andate perse.
Alice si tufferà a pieno nell'indagine mentre il caldo estivo avanza e Roma si svuota fino a giungere ad un inaspettato finale.

L'autrice si porta a casa le sue quattro stelle su cinque per la spiccata capacità di inquadrare psicologicamente i personaggi tanto da farli sembrare al lettore dei reali conoscenti. Il romanzo risulta simpatico e scorrevole, la protagonista ha la capacità di farci sorridere persino nei momenti più tragici grazie alla sua ironia e alla risposta sempre pronta (più spesso in mente che coraggiosamente a voce).
La lettura è resa interessante anche dalla ricercatezza degli aforismi che fungono da titolo di ogni capitolo.

Consigliato per chi è in cerca di un giallo senza troppi impegni. 
Eccovi alcune citazioni:

Nessun segreto è per sempre. E chi non impara a tenere a bada i propri segreti finisce col lasciarsene dominare. 
 E mi ritrovo a pensare che spesso sono i luoghi più ostili, nei momenti più imprevisti, a regalarci quello che proprio non ci aspettiamo.  
 Allora apprenda questa lezione da chi dottoressa non è: il mal d'amore esiste, e uccide.

Una curiosità sta nella notizia che a breve verrà trasmessa la fiction ispirata ai romanzi dell'autrice.  





2 commenti:

  1. Bè, 2 o 3 giorni mi sembrano un po' pochini come tempo di lettura, ahah. Però dalla tua recensione sembra proprio fattibile ^^..
    Anche io tendo ad allontanare i titoli degli autori italiani, sopratutto se sono di un genere non a me vicino. Però chissà! Magari un giorno...
    Ti mando un abbraccio grandissimo.

    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, sei stata gentilissima, spero che tu possa trovare il tempo per leggero un giorno.
      Ti ringrazio del supporto dimostrato a questo blog nascente, non sai quanto valga per me.

      Un abbraccio,
      Elisa

      Elimina